lunedì 4 aprile 2016

Pyrox - Maddalena Cafaro

Titolo: Pyrox
Autore: Maddalena Cafaro
Editore: autopubblicato
Pagine: 58
Prezzo: 0,99

Voto: 2,5/5

Trama:
Adam è tornato nel futuro, in una Roma completamente diversa, ancora segnata dalla prima grande guerra d'invasione demoniaca. Le porte degli inferi si stanno sgretolando e gli umani non sono più gli unici abitanti della Terra: demoni, stregoni e ibridi la contendono. I Pyrox, gruppo di cacciatori di demoni lottano per contrastare le attività criminali sovrannaturali. Tra sparizioni e omicidi Adam si troverà di nuovo nel pieno della lotta, ma non sarà solo, Bea, Michael, Rogue, Misha e Himogene, cercheranno di sventare un complotto che li porterà sulle tracce di un'entità molto antica.


Recensione: Dopo aver letto e recensito Ombre, il primo volume della serie, non potevo certo fare a meno di leggerne il seguito. La trama era molto promettente e mi aspettavo una piacevole lettura. Lo stile di Maddalena Cafaro continua a piacermi, ma trovo che sia stato penalizzato da un editing non troppo accurato. A parte diverse ripetizioni sparse nel testo, ho trovato refusi e virgole in eccesso o mancanti, perfino un pugnale che riesce a spingere fino in fondo la lama, sostenere il corpo di un uomo e accompagnarlo a terra... Per non parlare della tipica "descrizione allo specchio", cliché tipico di molti esordienti. Insomma, per quanto riguarda la forma, direi che, su 58 pagine, trovo ci siano state troppe "sviste". 
Passando alla storia devo dire che mi ero creata grandi aspettative leggendo la trama, e purtroppo queste aspettative sono state in parte deluse. Deluse per due motivi principali: non ho trovato tutto quello che è stato promesso nella trama (soprattutto alla prima parte non è stata dedicata troppa attenzione) e la storia sembra monca. Ora mi direte "certo, è un secondo volume ma non è l'ultimo" e io vi risponderò che in realtà non è quello il punto. Questo secondo volume non ha una struttura autonoma, ossia, non ha una trama che compia il suo arco narrativo andandosi poi a inserire nell'economia totale della serie. Così sembra essere solo un frammento. 
Inoltre trovo che ci sia un'ingenuità nello sviluppo stesso della storia, riguardante le ricerche di Himogene. Per spiegare cosa intendo, devo però spoilerare una parte, quindi a voi la scelta se leggere il prossimo paragrafetto o saltarlo e continuare a leggere da "Fine spoiler". 

Spoiler

Himogene lavora al centro dei Pyrox, segue le indagini insieme a Bea e ad Adam, quindi sa che in giro c'è un demone che rapisce le ragazze. Perché, dunque, una ragazza tanto intelligente come lei decide di investigare da sola sulla scomparsa della sua amica? Come logica non torna, perché avrebbe di sicuro più successo se investigasse insieme ai colleghi. Come se non bastasse esce sola di notte, pur sapendo appunto che stanno sparendo ragazze che le somigliano... 

Fine Spoiler

Dei personaggi conosciamo solo Adam, gli altri ci vengono introdotti in questo volume e, a parte Bea che ha un ruolo importante e che quindi è più presente, su di loro ancora non si può dire molto. 

Sono partita dai lati negativi, ma questo capitolo della serie ha anche dei lati positivi. Come dicevo sopra, lo stile della Cafaro continua a piacermi e la trama, seppur solo accennata, è abbastanza interessante da spingere a volerne sapere di più. Molto bello l'inizio, in cui partono le indagini e in cui conosciamo Bea, molto ben fatta anche la serata alla "sfilata" in zona Parioli. Maddalena Cafaro è brava a descrivere situazioni e a creare atmosfere. Motivo per cui la voglia di continuare a leggere non viene a mancare. 

Complessivamente, però, non posso spingermi oltre le 2,5 stelline per questo giro. Spero di poter darne di più nel prossimo, in cui recensirò il terzo volume, Himogene, in uscita il 9 aprile. 

Nessun commento:

Posta un commento