martedì 8 dicembre 2015

Chase nell'ombra - Amy Lane

Titolo: Chase nell'ombra
Autore: Amy Lane
Traduttore: Deborah Tessari
Editore: Dreamspinner Press
Pagine: 372
Prezzo: 6,99$

Voto: 4,5/5

Trama:
Chase Summers: un ragazzo d’oro. Una bella ragazza, dei buoni amici e un futuro promettente.
Ma nessuno conosce il vero Chase.
Chase Summers ha una lametta da rasoio appoggiata al polso e l’odore dell’addio al suo amante appiccicato alla pelle. C’è una porta nel suo cuore, così spaventosa che preferirebbe morire piuttosto che aprirla, e le bugie che ha utilizzato per tenerla chiusa diventano più deboli a ogni tocco proibito. La vita di Chase è in disfacimento e la decisione di liberare la sua sessualità in segreto ha contribuito a mandare in pezzi la sua mente più velocemente.
Chase ha la possibilità di vivere un amore vero e salvarsi. Può anche aver incontrato Tommy Halloran nel mondo del gay a pagamento – mondo in cui non importa il numero di amanti, l’importante è girare una buona scena – ma se vuole la guarigione che l’amore di Tommy ha da offrirgli, dovrà trovare il coraggio di lasciare l’ombra del passato per la luce del sole. Potrebbe voler dire chiedere troppo a un uomo che ha passato tutta la vita a nascondere il suo vero io. Chase lo sa fin troppo bene: le sole cose che prosperano nell’oscurità di un cuore sono i demoni personali che amano guardarci sanguinare.

Recensione: 
Chase nell'ombra è il primo libro della serie "Johnnies", che racconta le storie degli attori dell'omonima casa produttrice di porno gay.
Questo titolo è incentrato su uno di essi: Chase, appunto.
Amy Lane ha saputo creare una storia interessante che, anche se include alcuni clichè e nel prologo si sappiano già svariate cose, non risulta troppo banale e riesce a emozionare il lettore. La storia ti prende e si fa leggere abbastanza agevolmente nonostante la lunghezza un po' più estesa del solito per questo genere.
L'autrice è riuscita a creare una serie di personaggi secondari che colpiscono e affascinano, ma soprattutto incuriosiscono. Ci si affeziona anche a quelli citati poco, si vuole scoprire di più di loro, della loro storia, e credo che questa sia la chiave vincente di una serie di questo tipo.
Il protagonista, Chase, è analizzato profondamente, fin nella sua parte più oscura, nell'inconscio che egli stesso teme. Forse il suo trauma può sembrare banale ad alcuni, ma è un trauma credibile e realistico. Tutto nel suo personaggio lo è, per quanto possa essere davvero un bastardo in certi casi e per quanto lo si odi in altri.
Chase ha i suoi difetti, le sue paure, le sue cattiverie, tuttavia, analizzando i suoi problemi, non si può odiarlo davvero, come non lo fanno i coprotagonisti.
La sua può in certi versi essere la storia di chiunque non sappia davvero quanto amore e amicizia lo circondino e che vede il mondo da un angolino in cui si è rinchiuso da sol per i più svariati motivi. Il libro è il suo percorso di crescita, il suo scoprire di nuovo il mondo e se stesso e l'accettarlo così com'è. È un cammino complesso, che ci porta a scoprire Chase un po' alla volta, comprendendo sempre qualcosa in più su di lui. Raramente può risultare pesante.
Le sensazioni che prova sono ben comprensibili, così come le motivazioni che lo spingono ad agire, seppure non sempre siano condivisibili, soprattutto quando riguardano i sentimenti di altre persone.
Le scene di sesso sono molte, ovviamente, trattandosi di un libro su un attore di porno gay, e devo dire che sono davvero ben scritte, non eccessive seppur abbastanza crude a volte (non è sempre sesso per amore, ricordiamolo), e molto godibili.
Per quanto riguarda lo stile di questa autrice, devo dire che è interessante e che a me piace molto, tuttavia riconosco che può creare delle difficoltà per qualcuno. Potrebbe, infatti, ad una prima occhiata, sembrare molto confusionario, con una serie di flashback, a volte all'interno di altri flashback, come in una sorta di scatole cinesi narrative. Eppure a fine libro ci si rende conto che è lo stile migliore per questa storia. Contribuisce molto, infatti, alla scoperta graduale del personaggio, aiuta a capire come il protagonista vede se stesso e ciò che ha intorno. Per me resta un ottimo sistema narrativo, molto intrigante.
Ogni cosa viene detta nell'attimo in cui va detta. È il privilegio della narrazione sulla vita vera, in cui tutto accade in un ordine inevitabile. I continui flashback ci riportano direttamente ai pensieri di Chase, al loro scorrere, ai suoi ricordi, al perché pensa qualcosa in quel preciso momento e aiutano a vivere più intensamente la storia. Avverto, però, che se non state attenti nella lettura potreste perdervi in un paio di punti. Non ho trovato tantissimi refusi e quelli trovati li ho digeriti abbastanza bene e velocemente. Non mi è piaciuta tantissimo la copertina, ma la trovo comunque molto evocativa del testo.
Chi mi conosce sa che amo l'happy ending ma non tantissimo i perfetti happy ending, quelli in cui il mondo si stravolge solo per il bene della storia (cosa che è valsa qualche mezza stellina in passato). In questo libro è...ni.
Un po' di sorprese per la nostra coppia effettivamente ci sono nel finale, che peraltro potrebbe anche preludere a un seguito proprio della storia di Chase e Tommy, ma non sono estremamente forzate e quindi vanno bene. I comportamenti che ne derivano sono abbastanza realistici e ho apprezzato enormemente che dopo il climax la storia non sia precipitata velocemente verso la conclusione come se rotolasse giù da una ripida discesa. Il finale è accompagnato da un lento recupero, un lavoro su se stesso che non avviene in un lampo, come non accadrebbe nella realtà.
Consiglio quindi questo libro, che ho trovato interessante, scritto bene e anche molto curato nel suo realismo.
Non vedo l'ora che esca il prossimo volume (Dex in Blue) in italiano. Sono troppo curiosa di sapere tutto degli altri personaggi.

Nessun commento:

Posta un commento