martedì 23 dicembre 2014

Cinder - Marie Sexton

Titolo: Cinder
Autore: Marie Sexton
Traduttore: Laura Di Berardino
Editore: Triskell Edizioni
Pagine: 95
Collana: Rainbow
ISBN: Edizione ebook 978 - 88 - 98426 - 36 - 2 
Voto: 3,5/5

Trama: Eldon Cinder darebbe qualsiasi cosa per vedere il principe Xavier un’ultima volta, ma solo le donne sono invitate al ballo reale. Quando la strega gli offre di trasformarsi in donna per una sola notte, Eldon accetta.
Un incantesimo.
Una notte.
Un ballo.
Che cosa potrebbe andare storto?


Recensione:
Dimenticatevi tutto quello che avete letto di Marie Sexton, perché questo sicuramente non è come gli altri suoi libri. Si tratta, infatti, di una fiaba, la rivisitazione niente meno della fiaba che ognuno di noi da piccola sognava si avverasse: Cenerentola, qua Cinder. Perché anche i ragazzotti hanno bisogno del loro principe azzurro, no?
La scrittura è fluida, i personaggi sono ben caratterizzati, tutti, anche quelli secondari. Non riconoscerete, però, subito lo stile della Sexton, proprio perché è una fiaba. Scordatevi i lunghi e dettagliati rapporti a cui ci aveva abituati negli altri suoi libri, in Cinder non troverete scene di sesso esplicite, anche se vengono accennate.
La traduttrice ha fatto un ottimo lavoro.
Per questo e soprattutto perché apprezzo molto Marie Sexton come autrice e qui mi è sembrato di non riconoscerla del tutto, do 3,5 stelline su 5. Resta sicuramente una fiaba che cattura il lettore. Per concludere, riprendo dalla quarta di copertina, che è l'essenza di questo racconto:
"Un Incantesimo. Una notte. Un ballo."
A voi scoprire questa dolce fiaba, di un cuore puro.

Questa recensione è stata scritta da Daniela R.!

lunedì 22 dicembre 2014

Buone Feste!

Mancano ormai solo pochissimi giorni a Natale e anche Sil-ently aloud si prenderà una piccola vacanza. Dal 24 dicembre al 6 gennaio sarò meno presente e verranno pubblicati meno articoli. Più che altro mi metterò in pari con le recensioni promesse. Domani uscirà la recensione di "Cinder", di Marie Sexton, edito Triskell Edizioni, e scritta da Daniela R.
Nei giorni a seguire pubblicherò quella di "Città senza eroi", di Roberto Gerilli e Giacomo Bernini, edito UTE Libri, e infine la recensione in anteprima di... preparatevi... BOATK3! "L'arte di respirare", di TJ Klune, edito Dreamspinner Press. 
Come vedete non è che vado davvero in vacanza, sarò solo un po' meno presente, tutto qui!
In ogni caso vi ringrazio di cuore per avermi seguita anche quest'anno! Spero continuiate a farlo e spero di potervi sempre offrire articoli e recensioni interessanti!
Non mi resta che augurare a tutti voi BUONE FESTE!
 


giovedì 18 dicembre 2014

Vincitore del giveaway di "Scartando Hank" di Eli Easton!

Eccoci qui, finalmente!
Prima di passare all'estrazione, voglio ringraziare tutti quelli che hanno partecipato: grazie di cuore! 

Ecco la lista dei partecipanti: 

UnderCgirl
Romy
Valentina Sunshine
Rosita Alfieri
LuisaElisabeth Bennet
Sandra Q.
Runny Magma
DominDark
Micaela
Maria Della
Gessica Tifi
Anna Poci
Miriam Mastrovito
Franca Pilone
Stefania Mognato
CriCra

In palio c'era una copia digitale di:

Scartando Hank
di Eli Easton 
 edito Triskell Edizioni

E ora veniamo al vincitore. 
Ecco a voi l'immagine dell'estrazione avvenuta tramite il sito random.org e il suo List Randomizer: 

Cliccate sull'immagine per ingrandirla
La vincitrice è...

Sandra! 
Congratulazioni!
Non ti resta che dirmi che formato preferisci e l'ebook ti arriverà subito via email!

Grazie ancora a tutti e buona serata!

mercoledì 17 dicembre 2014

Aspettando Natale

Personalmente adoro il Natale.
Amo quell'aria fredda che ti punge il viso, le decorazioni che invadono le strade, gli alberi, i balconi, le case e i negozi, la cioccolata calda, i dolci e i regali.
Ammettiamolo, i regali sono il fulcro di tutto, il motivo per cui passiamo ore e ore nei negozi, su internet o, se siete masochisti come me, chini sui tavoli a farli a mano, e sono anche la ragione per cui si è così eccitati.
Tuttavia, il Natale è troppo, troppo, troppo veloce. Passa in un lampo e finisce subito.
Alla fine, la vera bellezza del Natale, quella sensazione di felicità, di eccitazione, di divertimento è tutta nell'aspettativa, nell'attesa che comincia in quel preciso giorno in cui ci si accorge che ormai è Natale.
Anche l'attesa, quindi, va celebrata. Ma come?
Ho deciso, così, di costruire un calendario dell'avvento per la mia adorata nipotina.
Ultimamente ho scoperto un hobby molto affascinante, lo scrapbooking.
Non sono un'esperta e non mi azzardo a cercare di spiegarvi cos'è di preciso, come nasca o altro, ma credo di non andare troppo lontano dalla verità dicendo che è un modo per creare album che custodiscano i ricordi più cari.
In cosa differiscono dagli album che tutti abbiamo in casa? 
Dal fatto che non ci sono solo foto, ma anche biglietti ferroviari, aerei, dei bus, fiori, ciondoli, ricordi non solo cartacei. È un modo per tenere sempre accanto non solo le foto ma anche le sensazioni che provavamo in quel momento, attraverso pensieri scritti e oggetti.
La cosa non si ferma agli album, si possono decorare, un po' come il decoupage, scatole, portafoto, oggetti vari e si creano anche biglietti di auguri, agende, quadri e chi più ne ha più ne metta.
Come può non essere affascinante qualcosa che ti permette di decorare i tuoi ricordi e rivivere le emozioni del passato con più forza?
Dal pensiero all'azione a volte c'è un abisso e a volte c'è un tutorial. Così ho cominciato a cercare e ho trovato questo meraviglioso tutorial di una ragazza estremamente talentuosa, io la adoro.
Mi sono armata di forbici e cartoncino e mi sono messa a lavoro.
Devo dire che non è stato facilissimo, c'è voluto molto tempo e pazienza, ma sono così felice del risultato.
Questa ragazza fornisce tutti i modelli da stampare, quindi non è stato complesso il progetto, ma è stata lenta l'esecuzione. Parliamo di 25 bustine con 25 targhettine interne, per non parlare della base, ma vi assicuro che ne vale la pena.
Quella gioia nell'aprire ogni giorno un sacchettino e trovare una cioccolata e un'attività divertente da fare insieme non ha prezzo ed è riutilizzabile l'anno successivo, basta rimescolare casualmente le targhette o crearne di nuove, e i giorni che portano al Natale saranno pieni di aspettativa e divertimento.
Quasi dimenticavo, il prezzo è davvero bassissimo, basta del cartoncino e, se lo fate in economia come me, delle decorazioni o altri oggettini che avete in casa, e cioccolatini, ovviamente.
Consiglio vivamente di provarci, ci vuole tempo (per quest'anno è molto tardi ormai, ma Natale prossimo arriva in un lampo) e pazienza, ma se si fa con qualcuno, magari in famiglia, è un dolce modo di divertirsi e costruire qualcosa insieme, attività straordinaria, soprattutto con dei bambini.
Ed ecco ciò che tutti aspettavate: alcune foto del mio “capolavoro” :D

 

martedì 16 dicembre 2014

Scartando Hank - Eli Easton

Titolo: Scartando Hank
Autore: Eli Easton
Traduttore: Chiara Messina
ISBN: Edizione Ebook 978-88-98426-38-6
Numero di pagine: 158
Collana: Rainbow
Genere: M/M
Formato: pdf, epub, mobi
Voto: 4/5

Trama:
Sloane adora i misteri. Figlio di due psichiatri, ha sempre trovato le persone sin troppo facili da decifrare. Alla disperata ricerca di uno scenario più rurale, si iscrive alla Pennsylvenia State University, dove viene convinto a unirsi a una confraternita da Micah Springfield, il ragazzo più figo del campus. Ma nessuno dei corsi di Sloane si rivelerà interessante come Hank Springfield, fratello di Micah e compagno di confraternita. Hank ha l’aria di essere un vero duro – muscoloso, pieno di tatuaggi e barbuto – ma i suoi occhi sono dolci e gentili. Si comporta come un atleta un po’ stupido, ma si sta specializzando in filosofia. E dovrebbe essere etero... ma allora perché Sloane si sente così attratto da lui? E perché Hank sembra detestarlo tanto? Quando Sloane rischia di rimanere da solo al campus per le vacanze di Natale, Micah lo invita a passare le vacanze alla fattoria di famiglia, in una contea Amish. È l’opportunità per trascorre le feste in puro stile americano... e per cercare di svelare quel mistero che è Hank Springfield. Riuscirà Sloane a scoprire i segreti della famiglia Springfield e a svelare il cuore che si cela sotto quella montagna di muscoli?

Recensione:
Cosa c’è di meglio di un bel libro a tema natalizio sotto le feste?
Se mettessimo insieme un ragazzo di classe, figlio di psicologi, con un palestrato, figlio di una coppia Hippie, e che all’apparenza non si sopportano ma allo stesso tempo sono attratti l’uno dall’altro come una falena dalla luce, cosa ne verrebbe fuori?
Beh, facile a dirsi, basta leggere questo libro per scoprirlo.
Quando ho letto  la trama mi aspettavo un romanzo piacevole ma niente di impegnativo.
Certo, è una lettura soft e non tratta drammi e amori difficili e pieni di impedimenti, ma… ammetto che mi ha colpito con l’imprevedibilità.
Mi aspettavo una storia scontata, invece aveva del mordente e fino alla fine sono rimasta a chiedermi come l’autrice avrebbe fatto evolvere la situazione. Devo dire che non mi ha delusa, neanche nel finale che di solito smorza un po’ i toni caldi della trama, anzi, secondo me, ha buttato le basi per un possibile seguito con un personaggio della storia che mi ha dato molto da pensare. Ma non vi svelerò di più, la curiosità dovrete togliervela leggendolo.
I personaggi sono ben descritti e ben distinti tra loro, la scelta dell’autrice di alternare i punti di vista dei due protagonisti ci permette di seguire i pensieri di entrambi senza lasciarci modo di chiedere cosa pensa l’uno o l’altro.
Ho trovato questa cosa molto bella, mi piace poter entrare nella testa dei personaggi, a volte scoprire che entrambi pensano le stesse cose senza saperlo.
L’autrice, come è già capitato con  “Tutta colpa del vischio”, affronta il tema dell’accettazione della propria sessualità, la difficoltà che la diversità può provocare in ragazzi che affrontano il passaggio all’età adulta, e il capire se stessi.
Per concludere, è una lettura che mi sento di consigliare, la storia scorre piacevole grazie anche a una traduzione scorrevole e ben curata, non ci sono punti morti, i cambi di scena sono posizionati al punto giusto senza soffermarsi troppo su descrizioni inutili e… aggiungendo  anche  un certo carico di “attrazione sessuale” che, diciamocelo, non guasta mai.

Citazione
«Credo di capire.» Sloane si sollevò e mi mise una mano sulla guancia, le dita che giocavano con la mia barba. «Non ti ho mai detto quanto mi piace la tua barba. Mi fa girare la testa.»
 «Girare la testa? Sul serio?» Annuì, l’espressione grave.
«Sì. Senti, pensi di poter essere normale, padrone di te, con i piedi per terra e tutto il resto anche mentre ti rotoli nel fieno con un altro ragazzo? Anche se i tuoi genitori non avrebbero obiezioni al riguardo?» Risi. «Suppongo di sì. A dire il vero, non mi lasci molta scelta, Sloane. Pare che io non riesca a starti lontano. Sto ancora correndo, ma questa volta nella direzione opposta.»
Lui si limitò a guardarmi.
«Verso di te.» Gli tirai una ciocca di capelli.

 Quella semplice ammissione – ti voglio – fece sì che il peso che avevo in petto si riassestasse. L’aria sembrò caricarsi di elettricità. Sentivo l’impulso di fuggire ma, allo stesso tempo, sapevo che se tra noi non fosse successo qualcosa sarei esploso in un milione di piccoli pezzi

lunedì 8 dicembre 2014

Come si scrive una recensione? I consigli di escrivere.com

Riporto qui le linee guida di escrivere.com su come scrivere una recensione. Trovo che siano molto utili e sì, ho collaborato anch'io alla stesura di queste brevi regolette, un paio di anni fa. Eh già, sono passati quasi due anni da quando è nato È scrivere, ma le regole o i suggerimenti per una buona recensione (positiva o negativa che sia non importa) restano gli stessi. In più, si danno sempre consigli agli scrittori, perché non darne ai giovani blogger che vogliono recensire libri? Ecco, questo è per voi, spero vi sia utile!


Come si recensisce un libro?

Ecco alcune linee guida per scrivere una recensione completa ed efficace:

La trama – Raccontatela a grandi linee, senza togliere al lettore il piacere di scoprirla da solo e soprattutto senza spoilerare il finale.
Se non vi ci volete soffermare, limitatevi a copiare la quarta di copertina o la presentazione sul sito dell’autore, indicandolo tra parentesi. Ad esempio:
Trama (dalla quarta di copertina): ….
L’importante è che la dividiate dal resto della recensione, perché è così che poi verrà pubblicata sul blog (per avere un’idea chiara della divisione tra trama e recensione, date un’occhiata ai post già presenti nel blog).
Quando scrivete la recensione, invece, potete dire se nella trama ci sono delle incongruenze o dei buchi. Qualcosa non vi quadra? Manca qualcosa? Ditelo nella recensione.

I personaggi – Soffermatevi un poco su di loro, raccontate a chi vi legge se sono ben definiti, se sono ben descritti, se invece appaiono tutti uguali. Quale vi ha impressionato di più o quale vi ha deluso, e magari perché.
Bastano un paio di righe, non serve complicarsi la vita.

Stile dell’autore – Dite se vi sembra scorrevole o se usa termini tecnici che solo lui capisce, se è semplice o ricercato, se è pesante perché usa frasi troppo lunghe o se è pieno di frasi eccessivamente brevi. Cose del genere.
Cosa vi ha colpito di più del suo stile? Cosa non vi ha convinto per niente?
Ricordate sempre che si può non apprezzare lo stile di un autore, ma ci si deve limitare a quello. Sono assolutamente vietati commenti denigratori all’autore stesso!

Emozioni – Cosa vi ha suscitato la lettura di questo libro?

Editing e impaginazione – Avete trovato tanti refusi o impaginazioni sballate? Ditelo.

Conclusione – Quante stelline merita questo libro, in una scala da 1 a 5?
(1= pessimo, 5= ottimo)

Tranquilli, non dovete trattare tutti i punti sopra elencati, ne bastano due o tre.
Oltre alla trama, ovviamente, quella è obbligatoria.

Altra cosa importante: i dati del libro.
Inseriteli in cima alla recensione, magari accanto alla copertina:
Titolo:
Autore:
Traduttore:
Editore:
Numero di pagine:
Prezzo:
Formato: (per es. cartaceo o ebook)

Ricordate di essere il più sinceri possibile quando scrivete una recensione. Alcuni libri meritano, altri meno, altri non meritano, purtroppo.
Per ora è tutto! Se avete domande, fatele pure nei commenti qui sotto e vi risponderò.
Alla prossima!

Giveaway di "Scartando Hank", di Eli Easton!

Avete letto benissimo! Siete in attesa che arrivi il 19 dicembre per poter leggere il nuovo romanzo che Eli Easton pubblicherà con Triskell Edizioni?
Allora vi aggiorno su cosa vi attenderà su Sil-ently aloud nei prossimi giorni a riguardo.
A breve posteremo la recensione in anteprima di "Scartando Hank", Katia è già all'opera, lo ha letto e... no, no, non vi svelo niente, leggerete la sua opinione quando la pubblicherà!
Invece oggi potete partecipare al giveaway del romanzo! E vi prometto che le regole sono semplicissime (non ho più voglia di controllare che tutti abbiano messo mi piace -_- )


 
Trama: Sloane adora i misteri. Figlio di due psichiatri, ha sempre trovato le persone sin troppo facili da decifrare. Alla disperata ricerca di uno scenario più rurale, si iscrive alla Pennsylvenia State University, dove viene convinto a unirsi a una confraternita da Micah Springfield, il ragazzo più figo del campus. Ma nessuno dei corsi di Sloane si rivelerà interessante come Hank Springfield, fratello di Micah e compagno di confraternita. Hank ha l’aria di essere un vero duro – muscoloso, pieno di tatuaggi e barbuto – ma i suoi occhi sono dolci e gentili. Si comporta come un atleta un po’ stupido, ma si sta specializzando in filosofia. E dovrebbe essere etero... ma allora perché Sloane si sente così attratto da lui? E perché Hank sembra detestarlo tanto? Quando Sloane rischia di rimanere da solo al campus per le vacanze di Natale, Micah lo invita a passare le vacanze alla fattoria di famiglia, in una contea Amish. È l’opportunità per trascorre le feste in puro stile americano... e per cercare di svelare quel mistero che è Hank Springfield. Riuscirà Sloane a scoprire i segreti della famiglia Springfield e a svelare il cuore che si cela sotto quella montagna di muscoli?

Ed ecco come partecipare!

1. Condividere questo post su Facebook e scrivere un commento qui sotto, in cui mi dite perché vorreste vincere e mi linkate la vostra condivisione. Ricordatevi di impostare la privacy su "pubblica", mi raccomando! Questo punto è obbligatorio!

2. Condividere su altri social e mettere "mi piace" alla pagina della casa editrice e alla mia pagina.

3. Diventare lettori fissi del mio blog, cliccando su "Unisciti a questo sito", sotto la scritta "Lettori fissi", qui a sinistra. 

I punti 2 e 3 non sono obbligatori, ma sarebbero molto graditi. 

Avete tempo da ora fino al 18 dicembre alle 18:00. La sera stessa annucerò il vincitore, così che il giorno dell'uscita potrà avere già l'ebook sull'ereader! Per averlo ancora prima, lasciatemi il vostro indirizzo email nel commento o per mp su Facebook.

Grazie già da ora a chi parteciperà! Vi auguro buona fortuna! 

sabato 6 dicembre 2014

Insider's goodies: Antico veleno, di Francesca Cecchi

Oggi è con grande piacere che vi annuncio la prossima uscita Triskell: "Antico veleno", della nostra Francesca Cecchi! 

Parto prima con la scheda e poi passo alle chicche che Francesca mi ha svelato durante una conversazione piacevole e divertente!

Scheda:

Titolo: Antico veleno
Autore: Francesca Cecchi
ISBN: Edizione Ebook 978-88-98426-37-9
Lunghezza: 68 pagine
Collana: Sepia
Genere: M/F
Formato: pdf, epub, mobi

Trama:
Per garantire la pace tra il suo regno e Camarleon, Re Crevan di Vahalon è costretto a prendere una nuova moglie.
La sposa, Faeryn, è molto più giovane di lui e non sembra disposta a ricambiare le attenzioni del futuro sposo. Il re, però, non si arrende e fa di tutto per conquistare la bella e algida principessa.
Quello che non sa è che dietro l’atteggiamento distaccato e ostile della ragazza si cela un oscuro segreto che rischia di mettere in pericolo il suo regno.

Prezzo
: 2,99 €

E ora passiamo alle chicche!

Quando le ho chiesto di dirmi qualcosa sulla trama, Francesca mi ha rivelato questo: "La scena più comicamente riuscita, come dico immodestamente, è quella del primo tentativo di seduzione del vecchio re, che chiede aiuto ai due figli. I ragazzi hanno ovviamente idee diverse". Quanto ci incuriosisce questa sua risposta? Tanto, direi!

E come si immagina Francesca Re Crevan? Come Anthony Head, ossia così:


Niente male la scelta dell'attore, che ne dite?

Infine le ho chiesto quale musica l'ha accompagnata durante la stesura e quale l'ha ispirata di più. Mi ha risposto senza nemmeno doverci pensare un attimo!
"Un intero album, se possibile: Ghost of a Rose dei Blackmore's Night".
E questa canzone in particolare:
 

Bene, da parte mia è tutto, vi auguro buona lettura! 
Antico veleno, di Francesca Cecchi sarà disponibile a partire dall'8 dicembre, ma è già acquistabile in pre-order su Amazon
Alla prossima!  

lunedì 1 dicembre 2014

Facile bersaglio - Josh Lanyon

Titolo: Facile bersaglio
Autore: Josh Lanyon
Traduttore: Franco Lombini
Editore: eLit Harlequin Mondadori
Prezzo: 5,99 (ebook con protezione drm)
Voto: 4,5/5

Trama (dal sito dell'editore): Un incidente ha costretto Elliot Mills a lasciare l'FBI e a dedicarsi alla carriera accademica. La vita avventurosa di un tempo sembra ormai un capitolo chiuso... finché uno studente non scompare misteriosamente dal campus dell'università in cui Elliot insegna storia. Così, a titolo di favore personale a un caro amico, l'ex agente acconsente a fare qualche domanda in giro, e si ritrova faccia a faccia con l'amante di un tempo, Tucker Lance, incaricato del caso. Una situazione imbarazzante, visto che la storia tra loro è finita male. Ma quando Elliot diventa bersaglio del gioco perverso di uno spietato assassino, tutto a un tratto lasciarsi il passato alle spalle e ritrovare l'affiatamento di un tempo diventa prioritario. 

Recensione:  Non avevo mai letto niente di Josh Lanyon, ma lo conoscevo di fama già da molto tempo. Le lettrici di M/M ne parlano da sempre benissimo, quindi quando ho visto che la Mondadori si era finalmente decisa a pubblicare un romance M/M e che il titolo in questione era proprio un libro di Lanyon, non ho potuto fare a meno di acquistarlo. L'ho letto con molta calma. E questo per me ha diversi significati. Innanzitutto per motivi di tempo, molto banalmente. Ho scelto di leggere Facile bersaglio come lettura di piacere non di dovere, quindi lo leggevo solo nel tempo che riuscivo a ritagliarmi dai vari impegni. E l'ho letto con calma perché è un libro che non ti travolge con sensazioni, emozioni, cliffhanger che ti costringono a leggere il prossimo capitolo. 
Non è la tipica storia romance. Io, sinceramente, non lo definirei nemmeno un romance. Josh Lanyon, in questo caso, ha scritto un giallo. È un libro in cui qualcuno viene assassinato, in cui si cerca un serial killer, in cui il protagonista non solo indaga, ma viene preso anche di mira. La storia d'amore è quasi secondaria. Anzi lo è a tutti gli effetti, anche se resta importante. Innanzitutto il lettore deve indagare insieme ai protagonisti e cercare di capire chi è il colpevole. Vi dirò una cosa: spesso non leggo gialli perché capisco subito chi è il colpevole. Invece in questo caso non ne ho avuto idea fino alla fine. Prima si sospetta una persona, poi un'altra, e poi c'è quel magnifico istante in cui non si capisce più nulla e ci si chiede: cosa diavolo sta succedendo? In quel momento ho capito che Josh Lanyon non mi avrebbe delusa. È così è stato.
Lo stile è scorrevole e molto curato, le scene d'azione sono descritte a ritmo incalzante e senza fronzoli, i personaggi sono rappresentati a meraviglia: niente descrizioni inutili, ci vengono mostrati attraverso i fatti e le loro reazioni. Per un giallo è importante che la trama sia strutturata non bene, ma in modo ottimo e Lanyon ci è riuscito.
Volete leggere di due uomini che si amano alla follia, passano giornate intere a letto e non fanno che pensare l'uno all'altro? Allora no, non comprate Facile bersaglio. Davvero. 
Volete un buon libro, un giallo con ipotesi che puntualmente vengono confutate, con suspense e momenti di azione, il tutto accompagnato da una storia d'amore credibile? Allora non dovete aspettare oltre, acquistate Facile Bersaglio perché merita. 
Un unico appunto voglio comunque farlo: mi sarei aspettata una spiegazione più incisiva, più studiata, sì, credo più sorprendente, qualcosa di calcolato sin dall'inizio, come motivazione degli omicidi. Ma in questo caso è sicuramente questione di gusti.
Qualche refuso è sfuggito al controllo finale. La copertina è molto carina, ma nei due uomini non ci vedo né Tucker né Elliot. Li vedo innanzitutto più grandi, ma anche più imponenti. Soprattutto dopo aver letto la descrizione dell'entrata in scena di Tucker:

Tucker entrò a grandi passi, più impressionante che mai. Era sempre quello l'effetto che faceva. La sua presenza bastava a riempire una stanza e allo stesso tempo a privarla di metà dell'ossigeno. Elliot non aveva mai incontrato nessuno che occupasse più spazio dell'agente speciale Tucker Lance, metafisicamente parlando.  

Sicuramente consigliato!