venerdì 28 novembre 2014

Fidanzato di scorta - di River Jaymes

Titolo: Fidanzato di scorta 
Autore: River Jaymes 
Traduttore: Barbara Cinelli 
Editore: Triskell Edizioni 
Pagine: 224 
Prezzo: 4,49 euro (ebook) 
Genere: romance M/M 
Voto: 4/5

Trama (dal sito dell'editore): Professionalmente parlando, il dottor Alec Johnson ha quasi raggiunto tutti i suoi obiettivi. Insieme al suo ex, il dottor Tyler Hall, è anche il vincitore di un premio a loro destinato per il lavoro che svolgono con i senzatetto. Purtroppo, però, la sua vita privata fa un po’ pena, soprattutto perché ci sono in previsione per lui diversi eventi ai quali dovrà partecipare insieme a Tyler e al suo nuovo fidanzato. Nel tentativo di sollevarsi l’umore, Alec acquista una moto, ma non ha nemmeno idea di come si usi. Dylan Booth non ha tempo per il dottor “Incapace” e per la sua Harley del 1964, ma nonostante sia un meccanico un po’ arrogante, non riesce a dire di no alla sua richiesta di aiuto. Dopo aver trascorso la sua adolescenza per le strade e aver perso il suo migliore amico a causa dell’HIV, Dylan decide che dare una mano a quell’uomo impegnato a fare del bene sia il minimo che possa fare. Ma vedere Alec interagire con il suo ex rende Dylan stranamente protettivo nei suoi confronti, tanto che invece di presentarsi come meccanico dichiara di essere il suo nuovo fidanzato. L’ex sospetta che Dylan stia mentendo. Alec sostiene che Dylan sia pazzo. E Dylan non è sicuro di riuscire a fingere di essere gay. 

Recensione: Cercavo una lettura che fosse leggera e piacevole e Fidanzato di scorta si è dimostrato essere all'altezza delle mie aspettative. Scritto con uno stile fresco e gradevole, si legge velocemente e tutto d'un fiato. I personaggi non sono particolarmente complicati, sono un po' dei cliché nei loro stereotipi di “maschio duro “ e “uomo sensibile”. Direi che i momenti d'introspezione e quelli d'azione sono ben bilanciati in modo da non far perdere interesse al lettore e da mantenere sempre alta l'attenzione. Le vicende di Alec e Dylan si seguono con gioia e si fa presto a farsi trasportare dalle loro dinamiche. La loro storia d'amore è realistica e credibile tanto quanto è dolce e romantica. Di quelle storie che, quando le si legge, ti fanno sentire bene. Ci sono le scene di “passione”, ci sono le moto, ci sono uomini sporchi di grasso e tanto sexy e ci sono un paio di dolci occhioni blu e ci sono anche riflessioni su temi più profondi (la droga, la prostituzione, l'omofobia e le etichette)... Cos'altro serve per convincervi? Consigliato a chi ha un animo romantico e ha voglia di estraniarsi e sognare un po'.  

Recensione a cura di Luna!

lunedì 24 novembre 2014

Sil-ently aloud cresce!

Ciao a tutti!
Oggi è un giorno speciale per me. Sil-ently aloud, il mio blogghino (come lo chiamo sempre con affetto), sta crescendo. Questo piccolo pezzo di web è stato la mia "casa" per oltre due anni, qui mi ritiravo a scrivere i miei pensieri, quelli seri, quelli divertenti, quelli di sfogo. A volte li ho pubblicati, altre no perché alla fine avevo deciso di tenerli per me. Sil-ently è la mia creatura. L'ho costruito io, non è perfetto, ma funziona. *snif* 
- fine momento sentimentale -
~~~~~
- inizio momento euforico - 
E funziona così bene che ho bisogno di qualcuno che mi aiuti a mandarlo avanti! Quindi nella mia casetta piccina picciò, da oggi in poi ci saranno tre ragazze fantastiche, che molto gentilmente hanno accettato di collaborare con me! Loro non lo sanno, mi sa, ma questa cosa mi rende davvero felice, per questo le ringrazio di cuore già da ora. GRAZIE! <3

Daniela R., Katia e Daniela H. saranno qui con me a parlarvi di libri, manga, anime e, chissà, anche di altro!

BENVENUTE! 

 




giovedì 20 novembre 2014

Insider's goodies: Novità e aggiornamenti Triskell Edizioni

Oggi ho deciso di fare un post dedicato alle ultime novità dal mondo Triskell. 
Come avete notato, la nostra bella casa editrice si sta espandendo in modo notevole e di questo ne sono molto contenta!
Soprattutto, oltre agli autori italiani, abbiamo firmato dei contratti con case editrici estere, di cui pubblicheremo le traduzioni. Si tratta di romanzi M/M, e so che molti di voi ne saranno contentissimi!
Di seguito trovate la lista di tutti i libri che porteremo in Italia, come riportato nel post sul blog di Triskell

Autori vari:
Out of the blue – Josh Lanyon
The ghost wore yellow socks – Josh Lanyon
Fatal shadows – Josh Lanyon
A dangerous thing – Josh Lanyon
The Hell you say – Josh Lanyon
Death of Pirate King – Josh Lanyon
The Dark Tide – Josh Lanyon

Unwrapping Hank – Eli Easton

The Boyfriend Mandate - River Jaymes

Cinder – Marie Sexton
Blind Space – Marie Sexton
Release – Marie Sexton (il mio tesssoro *__*)
Roped in – Marie Sexton e LA Witt


Cover me – LA Witt
Trust me – LA Witt
Search me – LA Witt
Guarded – LA Witt e Cat Grant

Through these eyes – N. R. Walker
Blindside – N. R. Walker

Loose Id:
The Tin Star – JL Langley
The Broken H – JL Langley
St. Nacho’s (St. Nacho’s #1) – Z.A. Maxfield
Physical Therapy (St. Nacho’s #2) – Z.A. Maxfield
Jacob’s Ladder (St. Nacho’s #3) – Z.A. Maxfield
The Book Of Daniel (St. Nacho’s, #4) – Z.A. Maxfield
Il mio tesssoro *-*

Riptide:
Glitterland – Alexis Hall
Too stupid to live – Anne Tenino
Stars & Stripes – Abigail Roux

Dreamspinner Press:
Shades of Gray – Brooke McKinley
Billy’s Bones – Jamie Fessenden
72 hours – Clare London
The Last Thing He Needs – J.H. Knight
Zero at the Bone – Jane Seville
Loving Jay – Renae Kaye
Take My Picture – Giselle Ellis
Faith & Fidelity – Tere Michaels
Trouble & the Wallflower – Kade Boehme

E per citare dal post sul blog di Triskell...

e non abbiamo ancora finito! 


martedì 18 novembre 2014

Concorso letterario: CREEP ADVISOR

È con immenso piacere che vi annuncio l'uscita di un nuovo concorso firmato escrivere.com:

CREEP ADVISOR

Immagine realizzata da Michele D'Angelo

È scrivere indice un concorso per racconti horror, ma non si tratta di un concorso qualunque.
Il nostro scopo è quello di creare un’antologia che sia a metà fra una guida turistica dei luoghi dell’orrore (quindi con riferimenti reali a leggende locali, eventuali tour nelle case infestate ecc. ecc.) e una raccolta di storie di fantasia.

Dunque, cosa cerchiamo nello specifico?

1) Racconti del terrore ambientati in Italia in luoghi REALMENTE INFESTATI o di cui si conoscono LEGGENDE o MITI POPOLARI e narrati in prima persona.
2) Foto, mappe e ricostruzioni di questi luoghi.
3) Disegni, illustrazioni e tavole ispirate ai vari racconti.

Ogni autore può partecipare massimo con 2 racconti e 3 illustrazioni.

Premio:
I racconti e le illustrazioni che passeranno la selezione saranno inseriti all’interno di un’antologia che verrà distribuita GRATUITAMENTE da escrivere.com, quindi non sono previsti premi in denaro, solo tanta visibilità.
Ai migliori, oltre che nell’antologia, verrà dato spazio sulla nostra rivista e/o sul nostro blog per un’intervista!

Il concorso si svolgerà in due fasi.

Fase 1: raccolta dei racconti.

Lunghezza: min 12mila e max 35mila caratteri (spazi inclusi).
Scadenza: 31 marzo 2015
Regole: Chi ci invia il racconto può (se vuole) inviarci anche foto, documenti, immagini, mappe e altre informazioni sul luogo in cui il racconto è ambientato.
Ma deve obbligatoriamente specificare il nome del luogo e della struttura a cui il racconto fa riferimento.
Invio del materiale: il materiale va inviato all’indirizzo staff@escrivere.com
Oggetto della mail: Racconto Creep Advisor – Nome Autore
Testo della mail: l’autore è tenuto a specificare il nome del luogo e della struttura in cui il racconto è ambientato.

Fase 2: disegni e illustrazioni

Forniremo direttive per il tipo di immagini che cerchiamo e a quel punto fisseremo una nuova data di scadenza per gli illustratori.

È scrivere si riserva il diritto di non dar seguito al progetto nel caso in cui il materiale pervenuto non sia qualitativamente adeguato.

QUI trovate il bando completo e ulteriori informazioni. 

venerdì 14 novembre 2014

Insider's goodies: Hope, di Lisa Worrall

Ebbene sì, domani esce "Hope", di Lisa Worrall. In tante lo aspettavate e finalmente a breve lo avrete fra le vostre manine, o meglio dire, nei vostri dispositivi. 
Ma ecco la scheda:


Titolo: Hope 
Titolo originale: Always Hope 
Autore: Lisa Worrall 
Traduttore: Emanuela Graziani 
ISBN: Edizione Ebook 978-88-98426-33-1 
Lunghezza: 202 pagine 
Collana: World / Rainbow 
Genere: M/M 
Formato: pdf, epub, mobi 

Trama: Ash Watts ha esattamente la vita che vuole: una fiorente carriera, uno splendido ragazzo e un appartamento con una vista favolosa su Los Angeles. Ma il suo mondo perfetto crolla quando apprende della morte prematura della sua unica sorella. Quando atterra a Freedom, in Alabama, non trova solo una piccola città ad attenderlo, ma anche segreti che potrebbero cambiargli per sempre la vita. Kaleb Gibson, cowboy nato e cresciuto a Freedom, aveva trovato la sua migliore amica in Annie Watts dal momento in cui era arrivata in città. La sua morte ha lasciato un buco nel suo cuore e, nonostante il fratello di Annie abbia i suoi stessi capelli scuri e i suoi stessi occhi verdi, Kaleb non riesce a perdonarlo per aver trascurato la sorella quando lei aveva bisogno di lui più. Alcune rivelazioni contenute nel testamento di Annie uniranno Kaleb e Ash in modi che non avrebbero mai immaginato. Sarà in grado Kaleb di rispettare le ultime volontà di Annie senza uccidere il suo amato fratello e senza rivelare un segreto del proprio passato che potrebbe distruggere tutto? E Ash resterà abbastanza a lungo da capire che Freedom potrebbe regalargli una vita ancora più perfetta? 

Prezzo: 4,99 € 

Che dirvi di questo bellissimo romanzo? Che parla di sentimenti profondi, che fra un battibecco e l'altro, vengono trattati argomenti importanti, come quello di non rimandare a domani un abbraccio o una parola d'affetto per le persone che ci sono vicine. È un libro che si legge tutto d'un fiato, che ha scene bollenti - ho davanti a me ancora l'immagine di Kaleb immerso nell'acqua (leggerete e vedrete se questa immagine potrà mai scomparire dalla vostra mente, e poi mi direte XD). Le nonnine, a partire da quella del cowboy, sono fantastiche e curiosone, e poi c'è la sorpresa di cui non vi parlerò. Qualcosa che costringerà i due uomini a convivere l'un con l'altro, a scavare nel loro passato e a lottare per il futuro. Verso la fine mi è scappata una lacrima, ma di gioia, di commozione. È un libro che consiglio di leggere a tutte le amanti dei romance M/M. Sicuramente da non perdere.

Oggi l'Insider's goodies è un po' cortino, ma vi lascio con il primo momento in cui Ash vede Kaleb. Dico solo: godetevelo!
Ecco qua: 

Ash si girò al suono della voce profonda e ricca alle sue spalle, e si ritrovò a guardare negli occhi blu penetranti di... beh... un vero e proprio cowboy. L'immagine dell'uomo della Marlboro attraversò la superficie del suo cervello stanco, così come la vaga consapevolezza di star fissando quell'uomo bellissimo e robusto davanti a lui a bocca aperta. Era un po' più basso di Ash, ma ciò non toglieva nulla alla sua statura notevole, e sembrava avere qualche anno in più. I muscoli sodi erano evidenziati dalla canotta aderente ben infilata nei jeans consunti, visibile sotto la camicia a maniche corte blu a scacchi. Ash non riuscì a non far vagare lo sguardo sul gonfiore netto dei bicipiti dell'uomo, là dove le braccia si incrociavano sul petto, o sulle cosce muscolose sotto la stoffa morbida dei suoi jeans. L'uomo alzò una mano indurita dal lavoro e si tolse il cappello, rivelando una massa di capelli castani e umidi per il sudore che gli ricaddero sulle spalle ampie. Ash sperò che l'ansito involontario provenisse dalla donna al banco e non da lui.

Da domani sarà disponibile all'acquisto! Buona lettura!

martedì 11 novembre 2014

Recensione in anteprima: Nero Eterno, di David Falchi


Titolo: Nero Eterno
Autore: David Falchi
Editore: Dunwich Edizioni
Formato: ebook
Pagine: 175
Prezzo: 2,99 € (ebook), 9,90 € (cartaceo)

Trama: Marcello Kiesel è un cacciatore di fantasmi, specializzato nello scovare e annientare le presenze demoniache. Accompagnato dal suo fedele assistente, Lerner, spirito intrappolato in uno specchio, tenterà di affrontare e demolire l’entità diabolica che infesta la casa dei coniugi Guidi. Il caso in questione, però, si dimostrerà diverso e molto più ostico dei precedenti e coinvolgerà Kiesel a un livello più profondo, minando le certezze già acquisite in anni di consolidata attività professionale. Attraverso strumenti di protezione contro gli spiriti, sogni astrali e passaggi in diverse dimensioni del reale e dell'onirico, il protagonista cercherà di contrastare l’oscura presenza che tenta di impossessarsi del suo spirito e della sua carne.

Recensione: Ho avuto il grande piacere di leggere in anteprima questo romanzo che vede protagonista un Purificatore, un cacciatore di fantasmi, qualcuno che arriva nelle case infestate e le libera dal male che le assedia. L'uomo in questione è Marcello Kiesel, ormai un veterano del mestiere. Un uomo che ha visto così tante presenze, fantasmi o poltergeist, che ormai pensa di non aver più paura di niente e, in caso contrario, sa sempre come gestire la situazione. Al suo fianco troviamo quello che è stato il mio personaggio preferito: Lerner, l'assistente fantasma di Kiesel. D'aspetto ricorda uno zombie, con pelle flaccida e labbra che al minimo sorriso si spaccano e sanguinano, vive in uno specchietto che il Purificatore porta sempre con sé, e si nutre di anime.
La trama parte in modo classico: abbiamo il cacciatore di fantasmi di fama che viene chiamato per una nuova missione, abbiamo la casa infestata, abbiamo dei clienti ambigui e un paese che mormora. Siccome a me questo tipo di storie piace molto, mi ha interessata sin da subito, anche se all'inizio non mi sentivo troppo coinvolta nella lettura. Puntavo tutto sulla fine, speravo che là l'autore mi avrebbe intrappolata fra le righe della sua storia, ma la sorpresa è arrivata prima e da poco oltre la metà del libro non sono più riuscita a staccarmene.
Passiamo ai personaggi. Come libro d'esordio di David Falchi, trovo che i personaggi siano stati trattati piuttosto bene. Lerner è quello che secondo me è riuscito meglio: pur senza soffermarsi troppo su di lui, l'autore ha dato un quadro completo del suo carattere, del suo modo di pensare e riesce perfino a tenere in dubbio il lettore sulle vere intenzioni del fantasma intrappolato in uno specchio. I coniugi Guidi, seppure meno importanti di Kiesel, svolgono il loro compito di personaggi di dubbia affidabilità. Ma è proprio il protagonista quello su cui forse si sarebbe dovuto lavorare un pochino di più. Le idee ci sono tutte e sono buone, abbiamo un personaggio che riconosce la sua presunzione, sa di essere troppo sicuro di sé, ma non fa niente per cambiare. Anche quando si rende conto che comportarsi come fa lui è rischioso non solo per se stesso, ma anche per Lerner e per altre possibili vittime innocenti, lui continua sulla sua strada. Ciò che però toglie “dei punti” a questo personaggio è il fatto che l'autore gli abbia fatto ripetere in continuazione frasi del tipo “sapevo che sarebbe successo A”, “ se avessi fatto B, allora C avrebbe fatto Z”. All'inizio non ci ho fatto caso, ma quando mi sono accorta che succedeva spesso e che continuava a succedere, il personaggio mi è diventato antipatico e insopportabile e mi ha fatto allontanare da lui e di conseguenza da ciò che gli capitava. Inoltre trovo che le sensazioni provate dallo stesso protagonista siano state troppo raccontate, piuttosto che mostrate, altro elemento, questo, che contribuisce a non provare troppa empatia per Kiesel.
Alcune cose della storia sono rimaste un po' in dubbio. Cosa è successo fra Lerner e la presenza? Anche il fatto che ha scatenato il tutto mi sembra poco forte per riuscire a dare il via a una cosa del genere (non posso entrare nei dettagli per non spoilerare).
Detto questo, però, ci tengo a precisare che lo stile dell'autore è molto curato, la scrittura scorrevole e coinvolgente (soprattutto a partire, come ho detto più sopra, dalla seconda metà del romanzo). E se ci dovesse essere un seguito di Nero Eterno, mi piacerebbe leggerlo.
Ammetto di non aver avuto paura, per i motivi citati, ma la lettura è stata di sicuro molto piacevole.
Un ultimo appunto, prima di concludere: mi sento di fare i complimenti a Dunwich Edizioni. Un testo molto curato, buona impaginazione, copertina adatta ed evocativa. Ci sono poche realtà editoriali al momento che mi convincono, e più leggo i libri di questa piccola casa editrice, ancora giovane eppure molto presente, più mi convinco che Dunwich Edizioni sia da tenere d'occhio.

L'ebook di Nero Eterno sarà disponibile a partire da domani, 12 novembre, e lo potrete acquistare dal sito dell'editore e nei migliori store online. Il cartaceo sarà disponibile a partire dal 20 dicembre. 

Voto:
 Consigliato! 

ADD:
Grazie a Dunwich Edizioni per questo bellissimo banner, una bella sorpresa anche per me!

 

mercoledì 5 novembre 2014

Un pregiudizio ingombrante - Anna De Lorenzo (Recensione a cura di Romy)

Come da titolo, questa recensione è stata scritta da Romy, di Tre Libri sopra il Cielo, che da oggi in poi ogni volta che lo vorrà sarà ospite sul mio blog e ci regalerà qualche recensione di romance M/F. Benvenuta, cara! *-* 
Mi faccio da parte e lascio finalmente spazio alla recensione. :)


Titolo: Un pregiudizio ingombrante
Autrice: Anna De Lorenzo
Cover Artist: Barbara Cinelli
Casa Editrice: Triskell Edizioni
Pagine: 41
Prezzo: € 1,99 nei migliori store

Voto: 5/5

 TRAMA: Quando Sara incontra Matteo, la sua vita sta andando a rotoli: il padre morente, il bed&breakfast di famiglia sull’orlo del fallimento, nessun affetto importante a darle conforto. Le viene quindi naturale abbandonarsi alle premure del suo vecchio compagno di scuola. Dal canto suo, Matteo, da sempre innamorato di Sara, non resiste alla tentazione di giocare tutte le sue carte per conquistarla: amministratore delegato di una grossa rete televisiva, per lui non è di certo difficile aiutarla a risolvere i suoi problemi economici. Nonostante i dubbi e le perplessità, Sara non riesce a rinunciare a quell’opportunità, convincendosi che, anche se non è innamorata di Matteo, col tempo imparerà a esserlo… Tutte le sue certezze però vanno crisi quando incontra Lorenzo Taviani, l’architetto responsabile dei lavori al bed&breakfast, un uomo di grande fascino la cui presenza scatenerà in Sara desideri mai provati.
RECENSIONE: Scoprire, da un giorno all’altro, che rischi di perdere tutto ciò che ti è più caro è qualcosa che difficilmente si accetta a cuor leggero. Sara in particolar modo da ragazza sensibile che è si vede crollare il mondo addosso. Ha praticamente lavorato sodo nel bed&brekfast di proprietà della sua famiglia e come se non bastasse il padre sta male, molto male. Sara è giovane, ma non si è goduta affatto gli anni più belli della sua vita: l’amore, quello strano sentimento che ti fa battere forte il cuore o che ti fa sorridere per una qualsiasi sciocchezza o, ancora, che ti fa sentire le cosiddette farfalle nello stomaco, no, la ragazza non lo ha mai conosciuto. Neanche Matteo, il suo fidanzato le hai mai fatto provare quelle indescrivibili sensazioni. Il bene e la riconoscenza per averla aiutata nel momento del bisogno che prova nei suoi confronti non la rendono felice, ma accetta lo stesso di stare con qualcuno che finalmente si prenda cura di lei, della sua solitudine. L’incontro con Lorenzo Taviani le farà finalmente capire cosa si è persa in tutti questi anni, le farà capire cosa significhi veramente amare. Lui è bello, affascinante, stare in sua compagnia è qualcosa di unico, la fa sentire viva. Tenere segreto il suo fidanzamento con Matteo, purtroppo, non è stata una buona idea e la sua scoperta trascinerà verso la fine qualsiasi cosa stesse nascendo tra loro. Lorenzo uscirà dalla sua vita, ma non dal suo cuore. Se è vero che per tutti c’è un destino, le loro strade, prima o poi, son destinate a incrociarsi di nuovo. Si può in solo 40 pagine scrivere una storia d’amore che riesca nell’intento di entrare nel cuore di un lettore? Anna De Lorenzo aveva forse l’assurda pretesa che qualcuno capisse ciò che ha voluto raccontare in così poche righe? Per la prima domanda posso dire che decisamente si, è possibile. Per la seconda non sta a me rispondere, ma qualsiasi mira avesse la De Lorenzo direi che c’è riuscita alla grande. Da mesi, ormai, mi ero incaponita a non voler leggere più una storia d’amore tra un uomo e una donna, uff, non ci posso fare niente: le trovo noiose, troppo simili le une dalle altre. Ma per fortuna non è il caso di “Un pregiudizio ingombrante”. Nonostante la piccola omissione di Sara, non rivelando subito di essere fidanzata, mi sono ritrovata a comprendere il suo stato d’animo, a capire le sue motivazioni. Strano a dirsi, ma credo che sia la seconda volta, in anni di lettura (e su questo sono pronta a giurarlo) che il mio affetto e la mia simpatia sono andati dritti dritti verso un personaggio femminile. Sono rimasta piacevolmente colpita da questa autrice che non conoscevo. Ringrazio Anna per avermi ridato speranza nel genere femminile (non siamo poi tutte così odiose) e per avermi fatto conoscere un personaggio meraviglioso come Sara. E… LUUUUUUUUUUUUUU? Ringrazio anche te, per avermi ospitata (ma sappiate che non mi ha offerto neanche un caffè, la maleducata) e per avermi permesso di parlare di questo bellissimo racconto. Oh, dimenticavo... ovviamente se qualcuno non l’avesse ancora fatto: siete diplomaticamente obbligate a leggerlo!!! 


Grazie, Romy!
Ecco la tua tazza di caffè e ci aggiungo anche i biscotti! XD

martedì 4 novembre 2014

Insider's goodies: Seonac's Son - Cristina Bruni

Il 5 novembre, ossia domani, esce un nuovo racconto di Cristina Bruni. Dopo Gibraltar, ecco che arriva Seonac's Son, e l'ebook sarà del tutto gratuito!
Dopo la scheda che segue, scopriremo insieme qualche retroscena che la stessa autrice mi ha rivelato!



Titolo: Seonac’s son
Autore: Cristina Bruni
Lunghezza: 37 pagine
Collana: Fantasy
Genere: M/F
Formato: pdf, epub, mobi

Trama:
Shelly Wilson è una bimba irlandese di cinque anni quando, in cima a una scogliera, fa la conoscenza di un piccolo folletto dai capelli biondi. Non dimenticherà mai quell’incontro, sebbene per anni non avrà più la fortuna di vedere nuovamente quella magica creatura alata.
È in occasione della sua prima delusione d’amore che il piccolo folletto si materializza di nuovo davanti ai suoi occhi, questa volta per rimanere con lei. Ben presto, il folletto Seonac diventa più che il suo migliore amico: diventa il suo tutto.
Passano gli anni e Shelly scopre di essere malata. È in questo momento che Seonac le rivela il suo amore: le chiede di bere le sue lacrime, così da potersi trasformare in essere umano.
I due ragazzi trascorrono la più splendida delle notti d’amore, fino alle prime luci dell’alba. Ma Seonac non può rimanere per sempre nella forma umana e nemmeno tornare a quella originale. Tuttavia, prima di andarsene, le promette che, presto o tardi, tornerà da lei, in una forma che ancora ignora, per restarle accanto fino alla fine dei suoi giorni.

Racconto gratuito

E ora passiamo alle nostre chicche!
Cristina Bruni la conoscosciamo come autrice di racconti M/M, Seonac's Son, invece, è un M/F. 
La stessa Cristina ci racconta: "Andando contro la mia natura di autrice di M/M, ho scelto di scrivere un fantasy M/F. La scelta è dovuta al fatto che desideravo trattare il tema della maternità dal punto di vista di una donna che desidera diventare madre, ma la vita e la malattia ostacolano l’avverarsi del suo desiderio."

Ci parla poi di uno dei personaggi: "La figura del professor Chee vuole essere un omaggio a Jim Chee, il poliziotto navajo protagonista dei romanzi di Tony Hillerman, uno dei miei autori preferiti."




E infine parliamo dell'ambientazione: 
"La storia si svolge tra due dei luoghi che amo di più al mondo: l’Irlanda e, soprattutto, l’Arizona."
Ed ecco una foto scattata da Cristina in Irlanda, è qui che si svolge la storia di Seonac's Son

E per finire, una citazione scelta dall'autrice stessa: 
 
«Hanno detto che ho una malattia,» esordisce Shelly. «Mi ha portato via una buona parte della mia femminilità. Hanno detto che quasi sicuramente non potrò avere figli...» La ragazza non aggiunge altro, lasciando che uno scomodo silenzio si insinui tra loro.
Seonac non sa bene cosa dire, se sia il caso di dire qualcosa, poiché nel Regno delle Fate e dei Folletti una cosa come questa non è semplicemente possibile. Nel suo mondo, infatti, è sufficiente innamorarsi, pronunciare Ti amo anche una volta sola strofinando il viso sulla pelle dell’amato o dell’amata, per poter vivere assieme felici, contenti e certi di poter procreare, un giorno.
Non sa bene cosa dire per farla sentire meglio e quasi si odia, poiché lui è una creatura magica e le creature magiche non dovrebbero forse essere in grado di fare tutto? Sa solo che vorrebbe poterla abbracciare, affondare il viso in quei lucidi capelli rossi, assaporarne l’odore – quale mai sarà? Pesca, forse? Oppure cocco? – e cercare di farla ridere per sempre.
Quella notte, Shelly Wilson e il suo piccolo Seonac si addormentano l’uno di fianco all’altra, in una stanza anonima di un ospedale ancora più anonimo.
Grazie a Cristina per averci svelato qualche retroscena!
E a voi auguro buona lettura! 

Segnalazione: Living River - Bee (ebook gratuito)

Titolo: Living River
Autore: Bee
Editore: autopubblicato su escrivere.com
Impaginazione e copertina a cura di: Triskell Edizioni
Pagine: 67
Prezzo: GRATUITO (scaricabile QUI nei formati epub e pdf) 


Trama: Cosa fareste se aveste la possibilità di cambiare un tragico passato? E se per farlo doveste lasciare indietro una parte di voi, sareste comunque disposti ad andare fino in fondo?
Questa è la storia di una ragazza come tante che crede di avere come angelo custode un uomo per nulla comune: River Phoenix, cantante, attore, idolo delle ragazzine, amico di Keanu Reeves e Johnny Depp, morto tragicamente la notte di Halloween del 1993.
Aveva ancora così tanto da vivere e così tanto da comunicare al mondo.
Ma se la sua morte prematura si potesse evitare?
Se quella ragazza non si sbagliasse e la sua vita fosse effettivamente legata a quella dell’attore?
Cosa accadrebbe se le fosse data la possibilità di viaggiare nel tempo fino a poche ore prima che avvenisse la tragedia?
Se non vedete l’ora di conoscere le risposte a queste domande, non vi resta che leggere e gustare Living River.
Perché la vita, a volte, sa essere piena di sorprese.

Ve lo consiglio, l'autrice è molto brava! 



lunedì 3 novembre 2014

L'ultima concubina - Catt Ford


Titolo: L'ultima concubina
Autore: Catt Ford
Traduttore: Stella Mattioli
Editore: Dreamspinner Press
Pagine: 229
Prezzo: 6,99$
Voto: 4,5


Trama: Quando la principessa Lan’xiu, contro la propria volontà, viene consegnata dal fratello come offerta all’harem del generale Hüi Wei, la sua unica domanda è quando il suo segreto sarà scoperto. Non si fa illusioni: quando il generale scoprirà che lei è in realtà un lui, la morte sarà il suo unico futuro, anche se non ha intenzione di arrendersi. Lan’xiu si è vestito da donna per tutta la vita, ma non è fragile. Sa usare una spada come i migliori guerrieri.

Il generale Hüi Wei ha tutto quello che un uomo può desiderare: potere, ricchezza, successo sul campo di battaglia e un harem di concubine. All’inizio guarda Lan’xiu con sospetto, ma si sente stranamente attratto da lei. Quando scopre che la bellissima giovane in realtà è un uomo, la sua prima reazione è quella di estrarre la spada. Piuttosto che sprecare una tale bellezza, decide di godere della sottomissione di Lan’xiu: la principessa accende una passione e un desiderio profondi, che egli non ha mai provato per le altre mogli. Ma gli intrighi di corte, le ambizioni politiche e i dubbi del generale potrebbero essere un ostacolo troppo grande per il loro amore.

 
Recensione: Avevo adocchiato questo romanzo molto molto tempo fa, quando ancora non era stato tradotto in italiano e mi ero ripromessa che prima o poi lo avrei acquistato. Ma di libri ce ne sono tanti e alla fine avevo sempre rimandato. Ora invece eccolo qua, tradotto. Non sono una lettrice di storici, è bene metterlo in chiaro, ma la cosa che mi attirava in questo caso era che la storia era ambientata in Cina e per di più in una Cina imperiale, ricca di tradizioni, usi e costumi molto diversi dai nostri.
La scrittura di Catt Ford mi ha colpita sin dalle prime righe, perché in pochi secondi mi ha catapultata in un'altra epoca, in un mondo lontano dal mio. Inizia come il racconto di una leggenda:

E ACCADDE che nella dinastia Qing, durante il governo dell’Imperatore del Sole Jun, che il governatore Wu Min ordinasse che una carovana partisse per un pericoloso viaggio fino alla corte del generale Qiang Hüi Wei, governatore degli stati di Yan e Qui, per portargli un dono di grande valore, per il desiderio di ottenere il favore e la considerazione dell’imperatore. Se fosse stato contento o dispiaciuto che i soldati e i cortigiani prescelti fossero riusciti a raggiungere la fortezza di Qiang Hüi Wei dopo aver attraversato un territorio ostile si è perso nel tempo. La storia ricorda solo che la carovana arrivò senza problemi e che quando la notizia fu data al generale Hüi Wei, questi organizzò un’udienza per ricevere i doni, con le doverose cerimonie, in osservanza dei costumi dell’epoca.

E così termina. Ma è quello che c'è nel mezzo che mi ha convinta del tutto. Sono stata affascinata dall'abbigliamento di Lan'xiu, dall'harem di Hüi Wei, dallo scontro a spade fra lo stesso generale e la principessa, dai rapporti tra le mogli/concubine, dalla lealtà delle guardie e così via. Sarà perché a me piace questo tipo di ambientazione, sarà perché Catt Ford è stata bravissima a raccontarci questa storia, ma mi sembrava di vivere ogni momento con i protagonisti, da spettatrice. Mentre leggevo era come se stessi guardando un film, avevo le scene vivide davanti a me grazie alle descrizioni così evocative dell'autrice e questo mi portava ancora di più a immergermi nella storia stessa. Quando ho finito di leggerlo, ho sospirato. E quando questo succede, allora vuol dire che il libro mi è piaciuto davvero tanto.

Altra cosa che mi ha convinta è la scelta delle frasi “sagge” tipico quando si guardano film dell'antica Cina. Un esempio:

«Negli altri lodiamo sempre quello a cui diamo valore di noi stessi, che ne siamo consapevoli o no.»

Interessante anche la battaglia finale, anche se non sono riuscita a togliermi dalla testa che Catt Ford abbia letto L'arte della Guerra, di Sun Tzu, per la disposizione delle truppe e per l'apertura lasciata scoperta. Ma forse è perché l'ho letto io che ci ho visto qualcosa. Non saprei dire e comunque sarebbe per me una cosa positiva, segno di documentazione. 
Di Catt Ford avevo letto già Una mano forte, e devo dire che anche in L'ultima concubina le scene di sesso sono davvero hot e di nuovo si nota una certa dominanza dell'uno sull'altro, in questo caso dovuta anche ai ruoli che impersonano, visto l'epoca.

Insomma, come sempre quando un libro mi è piaciuto particolarmente, mi sembra di non aver detto abbastanza. Spero comunque che il messaggio sia arrivato ed è: leggetelo, ve lo consiglio caldamente!