giovedì 16 ottobre 2014

Come promuoversi - Parte quarta



Eccomi di nuovo qui con il quarto appuntamento dedicato alla promozione.
L'ultima volta avevo introdotto il discorso dei blog e vi avevo detto che come autori potete richiedere ai blogger una segnalazione, una recensione, un'intervista, un blog tour o un giveaway. Oggi aggiungo che chi gestisce un sito di recensioni letterarie ha molta fantasia. A volte sono proprio i blogger a proporvi iniziative interessanti. Perciò, quando scriverete loro per promuovere il vostro libro, ricordatevi di dimostrarvi aperti a qualsiasi tipo di iniziativa.
Ma passiamo al prossimo punto.

I blog (parte seconda)

Nella prima parte riguardante i blog, vi avevo anticipato che mi sarei rivolta a voi sotto due diversi punti di vista. Quello dell'autore in cerca di recensioni e visibilità e quello del blogger.
Come blogger, sì. Vi sto, in pratica, consigliando di creare un vostro blog personale. Un po' come questo che ho io, ma non uguale. Il mio non è un blog da scrittrice. Io pubblico anche recensioni, interviste ad altri autori, ho i miei Insider's goodies, parlo dei Servizi editoriali, ecc. Voi potete creare un blog in cui parlate del vostro libro, di voi, in cui regalate ai lettori qualche anteprima, qualche citazione, o addirittura qualche racconto.
Messaggio subliminale, ma mica tanto. Almeno potevate citarmi ;)
Lo so che è un problema trovare il tempo per fare tutte queste cose! Lo dite a me? Certo che lo so! Non sto dicendo che dovete fare tutto, seguire ogni singolo punto di questa rubrica dedicata alla promozione, ma ci tengo a chiarire che secondo me più cose fate, meglio è.
Grazie al vostro blog, avrete la possibilità di farvi conoscere dai lettori. Potrete scrivere post raccontando qualcosa di voi, della vostra vita, di ciò che vi ha ispirati a scrivere il romanzo che ora volete promuovere. Potete anche raccontare come vedete il mondo, scambiare follow con altri scrittori e inserirvi così in una nuova rete “scrittevole”. E perché no, potete usarlo anche come una sorta di diario, raccogliere su una pagina tutte le recensioni dei vostri libri, far presente ai lettori quando il vostro romanzo è in offerta e mostrare magari in anteprima la cover della vostra prossima pubblicazione.
Potete inoltre usare il vostro blog per indire giveaway e dare il via ad altre iniziative che possono coinvolgere i lettori.
Collegate, poi, il blog alla vostra pagina autore e condividete su Facebook, su Twitter e su Google+ i vostri articoli.
Che usiate Wordpress o Blogger per creare il vostro sito, ricordate che anche queste due piattaforme utilizzano un sistema molto social: potete mettere l'equivalente del “mi piace” e seguire gli altri blog, sperando che qualcuno ricambi.
Non sarebbe male se aveste anche qualche piccola conoscenza grafica. Ma se avete testa, se vi impegnate e vi prendete il tempo giusto, potreste mettere su qualcosa di carino anche da soli. Guardate, per esempio, Sil-ently: semplice, ma ha tutto e a me piace. Mi rispecchia abbastanza, direi. E quando l'ho aperto non sapevo assolutamente niente di come si gestisce un blog.
Se però pensate o, meglio dire, sapete di essere negati, chiedete aiuto a qualche amico/amica che se ne intende.
Per quanto riguarda, invece, proprio l'aspetto grafico, magari i banner o l'intestazione, su Facebook ci sono dei veri gruppi dedicati alla grafica e al design. È gente che sta imparando, ma se chiedete di farvi un lavoro, potreste ricevere alcune proposte molto carine!

Se decidete di parlare anche di libri sul vostro blog, ci sono un paio di cose che dovreste sapere.
Avete la scelta:
1. Recensire libri e dire quello che ne pensate, anche se le vostre parole potrebbero far scontento l'autore del romanzo in questione, soprattutto se si tratta di vostri colleghi (persone che hanno pubblicato con piccole case editrici e/o che si sono autopubblicate). Questo potrebbe portare a delle antipatie nei vostri confronti. Si sa, gli scrittori sono permalosi e se dite che il loro libro non è un granché, spesso se la prendono. E attenzione: potrebbero ricambiare il favore anche solo per dispetto. Che tristezza, vero? Già.
2. Recensire libri e dire che sono tutti belli, così da fare in modo che gli altri autori ricambino il favore. Lasciatevelo dire: se scegliete questa opzione, mi deludete. È una scelta che non approvo e che non mi piace, ma esiste e sarebbe sciocco far finta che queste cose non ci siano. Però non mi piacciono e non le
condivido. Quindi non avete la mia approvazione, sappiatelo.
3. Fare quello che faccio anch'io: postare solo le recensioni dei libri che vi sono piaciuti. Io non lo faccio per attirarmi le simpatie, in fondo questo blog non è nato come sito di una scrittrice, ma come un blog personale in cui scrivere i miei pensieri. Non avevo nessuna pretesa quando l'ho creato e la mia politica sulle recensioni è sempre stata questa: se il libro mi è piaciuto, scrivo una recensione; se il libro non mi è piaciuto, non spreco nemmeno tempo a recensirlo. Non perché non voglio offendere l'autore, ma perché – chi mi conosce lo sa molto bene e può testimoniarlo – do molta importanza al tempo. E il tempo sprecato non mi piace, soprattutto se devo scrivere una cosa negativa. Se non sbaglio, in questo blog, ci sono solo pochissime recensioni negative. Una di un manga e una di un libro. Perché a volte, come mi disse un'amica, quando ce vo', ce vo'.

Se vi create un blog, potreste incappare nei troll, persone che vengono a rompervi le scatole sul vostro sito. Non temete, ci sono diversi modi per tenerli a bada. Il primo e più semplice è impostare la moderazione dei commenti così che ogni volta che qualcuno vuole postare qualcosa sul vostro blog, il suo commento debba ricevere prima la vostra approvazione e solo dopo sarà pubblicato sotto l'articolo a cui faceva riferimento.

In generale vi passo l'unica verità, per quanto riguarda i troll:

Don't feed the troll.

(ma quando le ha rotte per bene, bannatelo e basta XD)

Per ora è tutto quello che mi è venuto in mente di dirvi. La prossima volta, riceverete una minilista di cose che si possono fare e soprattutto mi rivolgerò ai lettori. E credo proprio che sarà l'ultimo post che scriverò per ora sulla promozione.

Come promuoversi - Parte quinta

Nessun commento:

Posta un commento