martedì 16 settembre 2014

Insider's goodies: Amber - L'isola perduta, di Antonella Arietano

Il 18 settembre Triskell Edizioni pubblicherà un nuovo romanzo fantasy m/f. Si tratta di "Amber - L'isola perduta", di Antonella Arietano, che ha già pubblicato con noi "Cuore" (scaricabile gratuitamente) e "I talenti delle fate".

Questo Insider's goodies sarà molto ricco di chicche! Siete pronte? *-*

Partiamo dalla scheda:



Titolo: Amber
Autore
: Antonella Arietano
Edizione Ebook: 978-88-98426-29-4
Lunghezza: 253 pagine
Collana: Fantasy
Genere: M/F - per tutti
Formato: pdf, epub, mobi

Trama: 1450. La giovane Amber sfugge dalla grinfie del crudele barone Lord Shamter, invaghitosi di lei, e viene soccorsa da una donna di nome Cassandra, Sacerdotessa di Avalon.
Grazie all’aiuto della Sacerdotessa, Amber scopre di possedere il dono della Vista. Sarà proprio grazie a questo dono che la giovane scoprirà il triste destino che incombe su di un neonato, frutto della violenza di Shamter.
Esiste solo un modo per sottrarre il piccolo alla sua triste sorte: portarlo dalla nonna paterna, che vive in un monastero.
Amber affronta quindi un lungo viaggio, scortata da Robert, un bandito, e dai suoi compagni. Il viaggio di andata, però, non sarà privo di pericoli, così come non lo sarà il viaggio di ritorno che Amber affronta a fianco di David, figlio del barone Richard Windom.
Sarà attraverso una delle sue visioni che Amber scoprirà il triste passato di David, un passato che li porterà ad avvicinarsi sempre più e a decidere di liberarsi una volta per tutte dell’influenza di Shamter.
Ma, mentre i due giovani cercano di smascherare il perfido barone, Amber si troverà a combattere tra la vita e la morte e a fare i conti con la verità sulla propria nascita.

Prezzo: € 4,99

E ora a noi!

Un paio di sere fa ho avuto una bella chiacchierata con l'autrice che mi ha svelato dei dettagli e dei retroscena molto interessanti. 
Antonella mi ha raccontato di essere una fan del romanzo "Le nebbie di Avalon" di Marion Zimmer Bradley e, come mi ha detto lei stessa, "indubbiamente questo testo è stato determinante per definire la trama di Amber".


Avalon:
Amber non seppe cosa replicare e finì per tacere. Aveva sentito numerose storie sull’Isola Perduta di Avalon, storie che si sussurravano accanto al fuoco nelle lunghe serate invernali, leggende di bellissime Sacerdotesse in grado di manipolare uomini potenti e disporre delle forze della natura a loro piacimento. Si diceva che non servissero Dio, bensì quella che chiamavano la Dea, che però a detta di sua madre non si doveva confondere con la Madonna, perché si trattava di un’entità pagana. La stessa Morgana, sorella del mitico Re Artù, era stata istruita ad Avalon. E tutte le Sacerdotesse avevano lo stesso marchio: una mezzaluna azzurra tatuata sulla fronte. Amber aveva sempre creduto che si trattasse di pura fantasia, per quanto quei racconti l’affascinassero incredibilmente, e per un momento dubitò persino di essere pienamente cosciente. 

Antonella ha poi aggiunto che la prima stesura di Amber risale a ben dieci anni fa. "All'epoca ascoltavo tantissimo Enya! Tra le mie canzoni preferite ascoltate e riascoltate all'infinito ricordo 'Watermarks'"



Un'altra bellissima chicca che Antonella ci ha regalato è la seguente:
"Elendil, la cagnolina di Cassandra, è una volpina, ispirata al mio volpino bianco regalatomi da mia sorella per i miei 18 anni, Cico. Ecco come sarebbe..."

La foto è originale ed è stata Antonella a inviarmela. Questo è Cico! 


Vi metto un'altra citazione, una in cui ci viene descritto Robert (*-*)
Molto prima dell’alba, quando ormai Amber era pronta, qualcuno bussò leggermente alla porta. Cassandra si avvicinò alla finestra e diede un’occhiata fuori, poi aprì e fece entrare un uomo avvolto in un mantello nero. Era alto, più alto di molti uomini che Amber aveva conosciuto, compresi i suoi fratelli. Quando tolse il mantello, la ragazza dovette trattenere il fiato: era un bell’uomo, senza dubbio, i capelli neri raccolti in una coda, i penetranti occhi scuri che la fissavano da sotto le sopracciglia aggrottate. Eppure era così inquietante… Certo quest’impressione era dovuta anche alla lunga cicatrice che gli percorreva la fronte, proseguendo lungo la guancia fino all’orecchio sinistro. L’aveva notata subito, anche se doveva ammettere che, per quanto fosse brutta a vedersi, non alterava il fascino di quello che Cassandra aveva definito il capo dei banditi.
 
Bene, con queste chicche molto speciali, vi lascio ricordandovi che "Amber - L'isola perduta", sarà disponibile a partire dal 18 settembre! 
Non perdetevelo e... buona lettura!

2 commenti:

  1. Che bell'articolo, Silver Lu! Grazie infinite, è stato bello ripercorrere gli inizi di "Amber", ricordare com'è nato e che cosa mi ha ispirato... Grazie di cuore! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È stato un piacere, grazie a te, Antonella! :D

      Elimina