lunedì 31 dicembre 2012

Buon anno nuovo a tutti!

Anche quest'anno è passato in un baleno. Non tirerò le somme, non questa volta. Scrivo questo post solo per augurare a tutti voi un


Buon 2013!
Che l'anno nuovo sia ricco di salute, gioia, amore, serenità e successo


Se avete un sogno da realizzare, non mollate nemmeno quest'anno, continuate a lottare per ottenere quello che desiderate! Se invece lo avete già realizzato, godetevi il nuovo anno con la consapevolezza che i sogni possono diventare realtà e quindi aprite quel cassetto e tirate fuori il prossimo sogno, il prossimo traguardo da raggiungere. E se qualcuno vi dice: "Lascia perdere, non ti porterà da nessuna parte, è solo tempo sprecato", allora voi rispondete "Una vita senza sogni è una vita triste". 
Inseguire un sogno significa sfidare ogni giorno il mondo intero, imbattersi in mille avventure, perdere, rialzarsi e ricominciare a lottare. E quando si hanno quei momenti di depressione, quando sembra che tutto vada per il verso sbagliato e si è quasi pronti a mollare, allora bisogna farsi forza da soli, perché niente è più incoraggiante di quella scintilla che arde dentro di noi e stimola ogni giorno la nostra passione. Come in un libro d'avventura, non siamo in grado di mollare - non possiamo né dobbiamo farlo - fino a quando non avremo raggiunto la meta del nostro viaggio. 

Leggere è sognare. Scrivere è far sognare. 

Io sogno e sogno anche di far sognare. Quale motivazione migliore?
Benvenuto, 2013!

(quanti colori in questo post...)

mercoledì 19 dicembre 2012

Takanaga Hinako (2)

Questa è la seconda parte dedicata alla mangaka Takanaga Hinako, l'artista che ha creato Koisuru Boukun, uno dei manga yaoi più conosciuti al mondo e di cui, qualche giorno fa, è uscito in Giappone un nuovissimo capitolo che farà felici molte fan.
La prima parte dell'articolo la trovate qua. E ci trovate anche le trame di Koisuru Boukun  e Challengers.
Qui, invece, parlerò brevemente di altri suoi titoli.

Kimi ga Koi ni Ochiru
Il manga è molto carino, anche se forse niente di particolare rispetto ad altre opere della Takanaga. Pubblicato nel 2005 in un unico volume (oneshot) e tradotto poi in inglese (You will fall in love, Blu), in tedesco (Gezielte Verführung, Tokyopop) e in italiano (L'amore ti conquisterà, Magic Press).

Trama: Mochizuki Haru torna nella sua città d'origine, dopo tanti anni, per rivestire il ruolo di insegnante nella scuola che lui stesso frequentava da ragazzo. Proprio lì, durante il suo primo giorno di lavoro, Haru rivede Tsukasa, il fratello di quello che una volta era il suo migliore amico, Reiichirou.  I tre ragazzi facevano parte del club di tiro con l'arco, ma Haru, dopo essere andato via, ha smesso di praticarlo. Tsukasa riconosce l'amico e lo costringe a svelare il motivo del suo allontanamento dai due fratelli.

Come ho già detto, manga molto carino, anche se a me piace di più la storia di Reiichirou, il fratello di Tsukasa, che sarà raccontata nel manga Kimi ga Koi ni Oboreru. Inoltre trovo il personaggio di Haru un po' troppo... femminile, di sembianze e di comportamento.


Kimi ga Koi ni Oboreru
Pubblicato nel 2006 e tradotto in diverse lingue, è uscito in Germania nel 2008 con il titolo Gezieltes Verlangen (Tokyopop), in inglese come You will drown in love (2006, Blu) e in italiano come L'amore ti travolgerà (Magic Press) in tre tankōbon.


Trama: La storia si concentra, questa volta, su Reiichirou, il fratello maggiore di Tsukasa (vedi Kimi ga Koi ni Ochiru) e delle vicende che si susseguono dopo che lui è diventato il direttore di un negozio di tessuti per kimono che appartiene alla compagnia della sua famiglia. Qui incontra Jinnai Kazushi, un uomo che lavora da tempo in quel negozio e che all'inizio non riesce ad accettare Reiichirou come suo superiore. In effetti il ragazzo non ha esperienza lavorativa e ne combina una dopo l'altra, guai a cui Jinnai è costretto a rimediare. I due si avvicinano come colleghi e ormai Jinnai cerca di insegnare a Reiichirou il più possibile come comportarsi con i clienti, ma quando questo gli confessa di essere innamorato di Haru, un suo ex-compagno di classe, Jinnai si sente irritato. Perché? 


Il fatto che il manga sia stato pubblicato in tre volumi già indica che la trama qui è più complicata o più ricca di intrecci. I temi trattati, come l'amore, il lavoro, le responsabilità, l'amicizia e il confine tra amicizia e amore, vengono approfonditi e donano alla storia spessore. Anche in questo manga sono state inserite scene di tiro con l'arco e la cosa mi ha entusiasmata ancora di più. A me è piaciuto molto. 



Nel prossimo post su Takanaga Hinako (che trovate qui) accennerò alle trame di Akuma no Himitsu, Liberty Liberty e Little Butterfly. Quest'ultimo ancora non l'ho letto, cercherò di rimediare.





Monster - Skillet, ovvero Ispirazione

Ecco un breve post dedicato agli Skillet e in particolare a "Monster", la canzone che mi ha ispirata a scrivere il racconto che poi è stato selezionato per "365 Storie d'amore", selezione tenuta sul forum della WMI e antologia che sarà pubblicata dalla Delosbooks.
Il video è quello di Ichigo ("Bleach"), non l'ufficiale, perché è stata questa combinazione di immagini e musica a ispirarmi.



venerdì 14 dicembre 2012

Manga: nuovi acquisti. Hiiro Reiichi

Oggi sono arrivati i quattro manga di Hiiro Reiichi che avevo ordinato qualche giorno fa. In realtà sono tre, una storia è divisa in due tankōbon.
Ecco i titoli:

Guns & Flowers, oneshot (conosciuto anche con il titolo Pistol in one hand)


















Wild fish, oneshot

















Love Hustler 1 e 2 (questi ultimi due pubblicati in Italia dalla KAPPA Edizioni)



In Germania sono stati tutti pubblicati dalla Carlsen Manga. Sì, li leggerò in tedesco :)



sabato 8 dicembre 2012

Un piccolo viaggio nel passato

Ecco cosa ho appena fatto. Cercando il drama Devil beside you (dal manga The devil does exist e che non ha niente a che fare con il diavolo, ma a quanto ho capito dovrebbe essere uno shoujo, senza alcun elemento fantasy - di questo ne sarò sicura solo dopo averlo letto), ho invece trovato il live action di Devilman. Sì, proprio lui, Devilman! E naturalmente ho iniziato a guardarlo subito. Il live action, diretto da Hiroyuki Nasu, utilizza la computer grafica per Devilman e per gli scontri fra demoni. Il film è del 2004 e togliendo appunto la computer grafica, il resto mi sembra lasci un po' a desiderare, ma ho visto di peggio D: Anzi, così malaccio non è, dai XD 
Eccolo, lui:

Devilman *_____________*
E la locandina: 
*_____________*


Ma quanto è bello? *____________*

Vorrei mostrarvi ancora un'immagine di Devilman in azione, in cui si vedono bene anche le ali (che all'interno sono rosse), ma non ne trovo una decente e lo screenshot che ho fatto dal film lascia molto a desiderare T_T

Stasera ho visto la prime due parti, domani sera, se avrò il tempo di farlo, guarderò il resto. 

«Non sono Amon! E non sono più Akira! Sono Devilman, un umano che ha acquisito i poteri di un demone per distruggervi tutti!»
[Devilman - La genesi OVA]

Stanotte voglio sognare Devilman *_____________* 

(Non preoccupatevi, quando si tratta di lui, sono sempre così XD Lo adoro sin da quando ero una bambina, in pratica XD)

mercoledì 5 dicembre 2012

Nitta Youka

Poco fa, per puro caso, anzi no, cercando e rovistando e andando a spulciare da un blog all'altro, tramite links da una parte all'altra del mondo, sono arrivata a scoprire che Nitta Youka ha ripreso a disegnare e a pubblicare i suoi manga. E io l'ho scoperto solo ora. ORA. E, se non ho capito male, lei ha ripreso già due anni fa...  e pensare che avevo letto anche l'ultimo capitolo di Haru wo Daiteita, pubblicato nel 2010, ma alla data non avevo fatto caso -.-
Il bello è che ho trovato la sua webpage (in giapponese e in inglese, a scelta) e un suo manga che non conoscevo, "Kiss Ariki", il primo volume pubblicato nel 2010, il secondo, salvo aver letto nei posti sbagliati, pubblicato nel 2012 e in Italia uscirà nel 2013 con la Magic Press.
Uhm... buono a sapersi, ma sono sempre l'ultima a scoprire le cose (o a rendermene conto)? O_O E pensare che è una delle mie mangaka preferite D: 
La sua webpage: Nitta Youka

Sil
*che a volte è come la bella addormentata nel bosco: il mondo va a avanti, mentre lei... dorme*

Avevo già parlato di Nitta Youka e di Haru wo Daiteita in questo post

domenica 2 dicembre 2012

Takanaga Hinako (1)

Takanaga Hinako è sicuramente una delle mangaka più conosciute nel genere BL (Boys' Love). Basti pensare a manga come Koisuru Boukun, Challengers, Kimi ga Koi ni Oichiru e altri. Quello che caratterizza i suoi lavori sono i tratti delicati dei protagonisti che, però, restano riconoscibili come uomini anche nel modo di comportarsi e di reagire a determinate situazioni. È una mangaka di cui apprezzo molto i disegni sia dei personaggi che dei luoghi che li circondano. 
Le ambientazioni delle sue storie variano dall'università al mondo lavorativo, dai viaggi all'estero agli allenamenti con l'arco (in ambito scolastico e non), fino anche a proporre la storia di un prete, con ambientazione in una chiesa, in compagnia di un... demone. Le trame sono di solito abbastanza semplici, senza intrecci che caricano il lettore di protagonisti di cui dover ricordare il nome parecchi capitoli dopo, e i flashback inseriti qua e là durante lo sviluppo della storia ravvivano la lettura. 
E siccome siamo in ambito yaoi, mi pare giusto accennare all'aspetto erotico dei suoi lavori. Da quello che ho letto finora, posso solo affermare che le scene hot non sono mai volgari e il rapporto sessuale è sempre visto come espressione del proprio amore nei confronti del partner (anche se a volte si tratta di un amore non corrisposto o che uno dei due ancora non vuole ammettere). 
A seguire, alcuni dei suoi lavori con breve accenno alla trama.

Koisuru Boukun
Di certo, il primo a dover essere elencato (e che è anche uno dei miei manga yaoi preferiti) è Koisuru Boukun. Pubblicato dalla Kaiōsha in Giappone, è stato poi tradotto in diverse lingue, tra cui l'inglese (The Tyrant falls in love, Juné), in tedesco (Verliebter Tyrann, Tokyopop Germany), in francese (The tyrant who fall in love, Taifu comics) e finalmente anche in italiano (Il tiranno innamorato, Magic Press Edizioni).   In tutto sono otto tankōbon (volumi).

Trama: Koisuru Boukun è uno spinn-off di Challengers. Protagonista di questa storia è Morinaga, uno studente universitario innamorato ormai da cinque anni di Souichi, il suo senpai. I due lavorano nel laboratorio dell'università, e Morinaga, l'assistente di Souichi, non trova il coraggio di fare la prima mossa verso l'uomo della sua vita perché lui... beh... è un omofobo, anzi addirittura odia tutti gli omosessuali della terra. Il motivo di quest'odio? Un tentato stupro subito e in più il fratellino che ha deciso di partire per l'America con il suo ragazzo. Perché allora Souichi continua a frequentare Morinaga anche se quest'ultimo, un anno prima, gli aveva confessato il suo amore? E Morinaga, che non riceve nessuna risposta da Souichi e torna alla normalissima relazione fra amici che aveva con lui prima di confessare il suo amore, come dovrà comportarsi per riuscire a fare qualche passo avanti? 

Di questo manga esistono anche due OVA. Cercateli su youtube XD. Inoltre ho letto qualche tempo fa che a dicembre di quest'anno dovrebbe uscire un nuovo volume di Koisuru Boukun. Credo che molte fan di Takanaga Hinako lo stiano aspettando con ansia.
Insomma, manga consigliatissimo. Se non lo avete ancora letto (cosa molto improbabile, se siete delle yaoiste XD), fatelo!  

Challengers
Non può che seguire Challengers, il manga che precede Koisuru Boukun. Per capire la storia, in entrambi i casi, non è necessario aver letto l'altro. Pubblicato in Giappone dalla Hakusensha e in seguito dalla Kaiousha, è stato tradotto e pubblicato anche in Germania (Küss mich, Student! Tokyopop Germany) e in Francia (Rien n'est impossible, Taifu Comics). In inglese il titolo non cambia ed è stato pubblicato dalla DramaQueen. Per quanto riguarda l'Italia, ho letto su Wikipedia che dovrebbe essere pubblicato dalla Magic Press, ma sul loro sito non l'ho trovato, quindi direi che per ora non è disponibile. In tutto sono quattro tankōbon.

Trama: Tomoe (il fratello di Souichi, Koisuru Boukun) si reca a Tokyo in preparazione degli esami di ammissione all'università che vuole frequentare, ma la sera, in cerca dell'hotel in cui aveva riservato una stanza, si perde e incontra Mitsugo e il suo amico Taichiru. Mitsugo lo aiuta e, prima che Tomoe parta per tornare a Nagoya, lo saluta con un bacio. Passati gli esami di ammissione, Tomoe chiede a Mitsugo di aiutarlo a trovare un appartamento a poco prezzo e Mitsugo gli offre una stanza a casa sua. La loro storia d'amore si evolve lentamente, con un Tomoe all'inizio molto incerto e un Mitsugo che non sa come muoversi per far sì che l'uomo che ama si innamori di lui. Non mancheranno le interferenze di Souichi e dell'amico Taichiru a complicare la storia. 

Manga molto carino e divertente. Ma trovo che Tomoe ricordi troppo una ragazza, di sembianze. Ha però la scusante di essere giovane per quanto riguarda, invece, il comportamento.



Qui finisce la prima parte dedicata a Takanaga Hinako e ai suoi manga. Nella seconda parte (che trovate qui) accennerò ad altre sue opere, come Kimi ga Koi ni OchiruKimi ga Koi ni Oboreru, Akuma no Himitsu, Liberty Liberty, Little Butterfly.
Se avete qualche richiesta riguardo ai manga di Takanaga Hinako da trattare o a una mangaka di cui parlare prossimamente, fatela pure nei commenti. Per ora, dopo la seconda parte di questo articolo, avrei intenzione di parlare di Ryo Takagi.
Alla prossima! :)